Case a 1 euro in Abruzzo: ecco le città dove si possono trovare

Disporre di una abitazione  costituisce una delle principali forme di “stabilità” totali ed assolute indifferentemente dalla condizione economica di base, anche se proprio il contesto degli immobili costituisce un qualcosa di estremamente problematico, tra affitti sempre più alti ed abitazioni spesso rivendute a costi maggiori rispetto alla possibilità media. In questo contesto così particolare che va avanti da anni il sistema della Case a 1 euro è divenuta una struttura regolamentata ed adottata da varie regioni italiane come l’Abruzzo.

In particolare nel centro sud la proposta attuata per la prima volta da un borgo in Sicilia ha trovato applicazione al punto da essere confermata e prorogata nel corso degli anni.

Quali sono le abitazioni che in Abruzzo attualmente aderiscono all’iniziativa? Ecco un piccolo elenco aggiornato al 2023.

Case a 1 euro in Abruzzo: ecco le città dove si possono trovare

Case a 1 euro in Abruzzo

Il sistema è sulla carta qualcosa di semplice, adottato da Salemi, un borgo siciliano piuttosto conosciuto tra gli appassionati di turismo in Italia, per le bellezze del luogo, che nel 2010 ha deciso in via sperimentale di adottare una proposta interna, che prevede l’adozione di un bando di concorso per svariate abitazioni oramai disabitate e quindi nella maggior parte dei casi dismesse.

Tutto questo al prezzo simbolico di 1 euro, attraverso un sistema che prevede un atto di vendita quindi ad titolo gratuito però con alcune condizioni da parte dell’acquirente come il farsi carico delle spese di tipo burocratico ma anche di ristrutturazione.

Quasi sempre si fa ricorso a polizze che legano l’acquirente ad degli obblighi legali specificati sul contratto, come la necessità di spostare la residenza nel luogo oppure di vivere nell’appartamento restaurato per un sufficiente numero di tempo.

L’iniziativa è stata un successo importante fin da subito, al punto che Salemi ha deciso di riproporre anche negli anni successivi la medesima proposta, modificandola solo parzialmente, ed anche al di fuori della Sicilia la proposta ha portato un nuovo interesse in piccoli comuni, borghi dalle dimensioni differenti ma anche cittadine piuttosto influenti come Taranto.

Anche l’Abruzzo è tra le regioni che aderisce da diversi anni all’iniziativa, con svariati comuni che offrono attraverso i propri portali ufficiali delle abitazioni a 1 euro.

Interessante è ad esempio la proposta del piccolo comune di Casoli, presente nella regione che si affaccia sul mar Adriatico oppure il comune che è un borgo medioevale di Pratola Peligna, che è attraversato dal fiume Sagittario, entrambi propongono oggi varie abitazioni che fanno parte dell’iniziativa.