Vecchio Nokia 3310: pazzesco, ecco quanto può valere oggi

La storia della telefonia mobile può considerarsi un terreno tecnologico abbastanza recente, essendo stata concepita in modo molto “embrionale” dagli anni 70 ma solo dagli anni 90 è divenuta realmente qualcosa di effettivamente applicata nel contesto comune con l’adozione dei primi cellulari veri e propri, che anche in Italia hanno visto una vera “esplosione” in particolare con la seconda metà dell’ultimo decennio dello scorso secolo. Questo è stato possibile anche grazie allo sviluppo ed alla vendita di strumenti come il Nokia 3310, indubbiamente uno dei modelli più famosi ed iconici degli anni 90 e 2000 che può avere un valore considerevole.

Come pochi anzi pochissimi altri modelli di cellulari il 3310 prodotto dalla casa finlandese, oggi una multinazionale, è divenuto addirittura simbolo di durevolezza e resistenza ed è divenuto anche un oggetto da collezione in grado di valere somme interessanti.

Un vecchio 3310 quanto può valere?

Vecchio Nokia 3310: pazzesco, ecco quanto può valere oggi

Nokia 3310

Non è stato il primo modello prodotto dalla Nokia, una delle case produttrici di stampo tecnologico maggiormente diffuse e che hanno conferito un’impronta al mercato della telefonia mobile, ma il 3310 ha rappresentato senz’altro un “prima” e un “dopo” sotto vari punti di vista.

E’ stato il primo vero cellulare adatto a “tutti” come testimoniato dagli oltre 126 milioni di esemplari prodotti in poco più di cinque anni (la produzione è stata avviata nel 2000 ed è terminata nel 2005), nonchè uno dei modelli generalmente più durevoli e resistenti oltre che dalla batteria maggiormente longeva in senso assoluto al punto che ancora oggi da questi punti di vista questo modello di successo è ricordato anche in fase di meme sul web.

La grande “robustezza” era evidente anche dal punto di vista del software proprietario, che permetteva anche potenzialità importanti nell’ambito delle suonerie personalizzabili e “creabili” dall’utente.

Dal punto di vista del design il Nokia 3310 è stato uno dei primi cellulari della propria generazione ad adottare forme arrotondate, una tastiera concepita appositamente per la digitazione di lettere attraverso il T9, ma è stato anche uno dei primi a “nascondere” la vistosa antenna all’interno della struttura.

Oggi un Nokia 3310, soprattutto se funzionante al 100 % può valere cifre decisamente interessanti, specie se venduto ad un appassionato: da un modello tenuto in buono stato che frutta da 30 – 40 euro fino ad esemplari praticamente inutilizzati con tutta la documentazione e la cavetteria, oltre ad una batteria nuova, possono essere venduti sui siti di aste online come eBay anche per cifre non lontane dai 400 euro.