Case ad 1 euro: ecco le città italiane dove puoi trovarle

Ottenere una casa vera e propria al prezzo di un caffè ha il “sapore” o il sentore di una truffa, o qualcosa di poco lecito eppure in realtà questa potenzialità possibile da neanche poco tempo: il sistema delle Case ad 1 euro corrisponde a qualcosa di globalmente quasi accettato nel nostro paese, come rimedio contro alcuni effetti sociali che contribuiscono a svuotare i borghi ed i piccoli paesi. Il sistema delle Case ad 1 euro è relativamente semplice da comprendere ed oggi coinvolge diversi comuni italiani.

Quali sono le principali città e paesi che hanno adottato questa metodologia di  “acquisto” e quali sono le più interessanti? Vediamolo insieme.

Si tratta di una iniziativa oramai abbastanza conosciuta in Italia, adottata in via sperimentale oltre dieci anni fa da un piccolo comune italiano.

Case ad 1 euro: ecco le città italiane dove puoi trovarle

Case ad 1 euro

Si tratta di Salemi, comune siciliano che durante il 2010, come molti altri luoghi simili, si è trovato a gestire numerosi immobili oramai inutilizzati e di fatto, dismessi. Si tratta di un fenomeno conosciuto, legato ai borghi ed ai comuni, magari abbastanza isolati dai grandi centri urbani.

Nonostante le iniziative e la bellezza di molti luoghi simili, lo spopolamento ha portato il graduale “svuotamento” da parte dei giovani soprattutto, che hanno scelto il trasferimento in luoghi più appetibili come studio e lavoro.

Salemi proprio nel 2010 ha scelto per questa starada “sperimentale”, portando un vero e proprio bando di concorso che di fatto ha agito in modo analogo a qualsiasi altro, mettendo a disposizione alla cittadinanza italiana (ma anche straniera pur con regolare permesso) la possibilità di acquistare legalmente un immobile dismesso al costo di un caffè, quindi una cifra simbolica.

A tutto questo va ovviamente legato un compendio di obblighi, come la necessità di sviluppare lavori per la ristrutturazione oltre che all’obbligatorietà di abitare fisicamente il luogo in questione (in alcuni casi). Il tutto però è stato un successo al punto tale che è stato replicato da altre città, che hanno adottato il sistema, modificandolo di volta in volta in base alle necessità del comune in questione.

Anche per il 2023 diverse città italiane hanno aderito all’iniziativa, si tratta di località del sud Italia ma anche del settentrione e della zona centrale. Non manca anche una città oltre che vari paesi.

  • Cammarata
  • Troina
  • Taranto
  • Sambuca di Sicilia
  • Bonnanaro
  • Sant’Elia a Pianisi

E’ sufficiente controllare sui portali ufficiali come il sito web del singolo comune per verificare lo stato di bandi di concorso attivi per le Case a 1 euro.