Mangiare melograno ogni giorno: ecco cosa accade al nostro corpo

Il melograno è un frutto antichissimo, apprezzato e diffuso in buona parte del Medio Oriente, amato in particolare da culture come quella araba e turca, ma molto comune anche in Europa, in particolare nella parte meridionale, non è comunissimo come in passato nei nostri mercati ortofrutticoli e presenta una forma particolare, apparentemente difficile anche solo da consumare. Mangiare melograno ogni giorno risulta essere qualcosa di associato alla buona salute, anche se presenta come ogni tipologia di cibo, alcune controindicazioni.

Le proprietà del melograno sono a tratti uniche, in quanto la forma stessa del frutto è molto particolare, così come la sua crescita. Per questo imparare a conoscerlo è senz’altro una buona idea.

Ma mangiare melograno tutti i giorni è qualcosa di consigliabile, fa bene insomma? Ecco il parere del nutrizionista.

Mangiare melograno ogni giorno: ecco cosa accade al nostro corpo

mangiare melograno ogni giorno

Presente addirittura nei miti antichi come quelli greci, il melograno è considerato addirittura un rimedio benefico per l’organismo oltre che un frutto utile per la tradizionale consumazione umana.

Il contenuto del melograno rivela solo in parte il suo impatto tendenzialmente molto positivo: la maggior parte del contenuto del melograno è composto da carboidrati ma abbondano anche vitamine importanti come quella A e del gruppo B, oltre ad essere un elemento ricchissimo di fibre e dalla buona quantità di acqua.

Consumando melograno anche ogni giorno gli effetti positivi del sistema immunitario si sprecano e sono rilevanti in modo particolare sull’apporto di colesterolo, in quanto un consumo moderato ma costante permette di regolarizzare in maniera importante seppur parziale il colesterolo cattivo, avendo il consumo del frutto un buon impatto sulla salute del cuore e delle arterie.

Il forte potere antiossidante permette anche una graduale e migliorata forma di assorbimento dei nutrienti.

Il melograno spesso viene un po’ ignorato anche perchè non sembra essere facilissimo da tagliare, in quanto la parte edibile è presente all’interno in “chicchi”, ma esistono numerosi strumenti per aprirlo senza difficoltà.

E’ un frutto che non presenta lattosio ed è sicuro contro la celiachia, non ha vere controindicazioni eccezion fatta se si segue un regime di farmaci specifico che potrebbe portare alcuni effetti collaterali ad esempio quelli che hanno funzioni di ACE inibitori, antipertensivi,  tolbutamide, rosuvastatina e farmaci metabolizzati, tutti che sono comunque in grado di influenzare anche altre tipologie di alimenti.

L’allergia al melograno è spesso legata a  quella di altre tipologie di frutta ma non è così frequente, nella forma più comune causa un gonfiore addominale.