Se sai quanto fa 40/2×5 sei fortissimo in matematica: ecco il risultato

La matematica corrisponde tradizionalmente ad uno dei settori indiscutibilmente più “divisivi” da ogni punto di vista, uno di quei settori didattici che o si aman o si odiano: la matematica non permette vere “opinioni” essendo forgiata su “fatti” apparentemente incontrovertibili. Essere bravi in matematica, magari fin dall’infanzia, costituisce un indubbio vantaggio anche in termini pratici, anche se la matematica è qualcosa di estremamente vasto come “terreno” e va ad influenzare tantissimi settori. Quanto fa 40/2×5? Quale è il risultato?

E’ un’operazione semplice, se il contesto è quello dell’aritmetica, quello che quasi ogniuno considera come “matematica” in senso effettivo. Ma l’aritmetica è solo una branca di questo contesto.

Quale è quindi il risultato giusto per una operazione come la suddetta è che può essere anche interpreatata come espressione?

Se sai quanto fa 40/2×5 sei fortissimo in matematica: ecco il risultato

quanto fa 40/2x5

L’aritmetica fa parte della tipologia di scienze matematiche “basilari” ossia quelle che comprendonoo le tradizionali operazioni conosciute come l’addizione, sottrazione, e via discorrendo. Ciò che in sostanza impariamo nei primissini anni di scuola. In questo caso la risposta è semplice, relativa al quesito: 40 / 2 fa 80, moltiplicato per 5 fa 400. Quindi qualcosa che non necessita neanche, nella maggior parte dei casi,  l’uso della calcolatrice, che costituisce per forza di cose un elemento estremamente comune nell’ambito del calcolo, anche semplice, essendo qualcosa che oramai è a disposizione di tutti con la diffusione dello smartphone.

Ma interpretando i segni non come divisione e moltiplicazione (ossia / come il segno frazionato e la X non come la moltiplicazione ma proprio come lettera), l’operazione cambia radicalmente, rinentrando nel settore dell’algebra, che fa ricorso anche a lettere, simboli, potenze e frazioni.

In questo caso la prima parte corrisponde ad una frazione, quindi diventa 40 / 2, mentre X è una potenza. Attraverso la semplificazione è possibile dividere 40 per 2, quindi 20 con il risultato finale che è 20 elevato alla 5.

Come intuibile si tratta di un processo estremamente diverso, pur semplice conoscendo la semplificazione ed il concetto di espressione. Chi è sufficientemente bravo in matematica avrà quasi certamente corrisposto al secondo processo e non quello puramente aritmetico, che resta la forma di calcolo più “elementare” ma anche quella più comune.