Home » Formazione in Puglia, 400mila euro di investimento per i tecnici aeronautici

Formazione in Puglia, 400mila euro di investimento per i tecnici aeronautici

La formazione sta avendo sempre più risalto nella Regione Puglia e pian piano si va adeguando alle richieste del mondo del lavoro. A dimostrarlo è l’investimento di 400mila euro stanziato per i Tecnici Aeronautici che prossimamente si formeranno nel tavoliere.

A far nascere l’esigenza della formazione di nuovi tecnici aeronautici è stata un’analisi di mercato che ha mostrato in maniera molto evidente come l’industria del movimento aereo negli ultimi anni sia in costante aumento. Infatti, secondo la previsione del più grande produttore di aerei al mondo “Boeing Pilot & Technician Outlook” entro il 2034 sarà necessario disporre di circa 558mila nuovi piloti di mezzi commerciali e 609mila manutentori di mezzi aerei. Numeri che fanno allarmare e che dimostrano come ci sia bisogno di un incremento di personale adeguatamente formato per volare.

Tecnici aeronautici, prospettive future rosee

Vista la necessità di formazione specializzata, l’investimento per i tecnici aeronautici stanziato per la Puglia è un’ottima occasione per diventare esperti tecnici aeronautici e avere prospettive future più certe.

E’ questo il parere dell’assessore all’istruzione Sebastiano Leo, che dichiara come questo investimento sia frutto di una accurata analisi del contesto che stiamo vivendo e delle possibilità che la Puglia offre agli aspiranti lavoratori: la presenza di due dei maggiori aeroporti del sud Italia e dell’ITS Aerospazio Puglia sito a Brindisi è un esempio lampante delle opportunità future che riserva a molti giovani.

I corsi di formazione per tecnici aeronautici subiranno degli aggiornamenti che avranno lo scopo di formare una figura professionale che possiede varie competenze, tra cui saper gestire la manutenzione di un velivolo, essere in grado di valutare adeguati provvedimenti in caso di situazioni critiche e avere conoscenza delle norme che regolano il settore. Al corso di formazione possono accedere tutti coloro che possiedono un Diploma di Istruzione Secondaria Superiore o che hanno un Diploma di IV anno IeFP integrato da un percorso IFTS.