Home » Lecce è la provincia con la mortalità più bassa

Lecce è la provincia con la mortalità più bassa

La provincia della Puglia con la mortalità più bassa è Lecce, mentre quelle con la mortalità più alta sono Taranto, Brindisi e Bat. A fornire i risultati sulla mortalità più bassa della Puglia e su quella più alta è uno studio pubblicato la settimana scorsa dalla rivista “Salute Pubblica” diretta da Maurizio Portaluri. LO studio è frutto di una analisi riguardante l’evoluzione del numero di decessi fra due periodi di 6 anni: dal 2000-2005 e dal 2011 al 2016.

Il risultato ha permesso di accertare che nella provincia di Lecce nei 6 anni 2011-2016 su 803.468 abitanti si sono registrati 48.037 decessi, che consisterebbero in 232 decessi in meno delle altre città, pari a 39 morti in meno all’anno. Sono però i maschi che muoiono di più rispetto alle femmine: infatti, nel periodo 2011-2016 sono deceduti 301 maschi in più, ovvero 50 all’anno, mentre vi sono stati 533 decessi in meno di femmine, pari a 89 ogni anno.

Mortalità più bassa anche a Santa Cesarea Terme, Minervino e Racale

Lo studio sui comuni dove la mortalità più bassa prevale rispetto agli altri ha portato alla scoperta che nella provincia di Lecce la morte colpisce meno a Santa Cesarea Terme, Minervino e Racale. Anche a Castro, 2.452 abitanti, sono orti 121 persone rispetto ai 160 attesi e ad Otranto ci sono stati 248 decessi rispetto ai 313 attesi. Bene la situazione anche a Montesano Salentino e a Supersano, e molto bene anche a Lecce.

Infatti, la città capoluogo ha fatto registrare 436 morti in meno. Invece, muoiono più maschi a Zollino, dove su 971 maschi i decessi osservati sono stati 79, rispetto ai 54 attesi, e anche a Taurisano e Montesano sono numerosi i decessi dei maschi. Le femmine muoiono di più nei comuni di Supersano, Taurisano, Lizzanello, Leverano, Ugento. Come abbiamo visto, la morte fa differenze di genere e colpisce a proprio piacimento.