Home » Puglia emergenza siccità, danni ai campi

Puglia emergenza siccità, danni ai campi

Nonostante le bombe d’acqua e l’ondata di maltempo che ha colpito la Puglia nelle scorse settimane, si fa sentire in Puglia emergenza siccità e mancano oltre 144 milioni di metri cubi d’acqua nei principali 4 invasi pugliesi, attivi in provincia di Foggia, rispetto al 2016. E’ la Coldiretti a fare una stima della situazione e si parla di crollo del Pil in agricoltura.

Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Puglia, ha commentato così la questione: “Per queste ragioni è in diminuzione il Pil in agricoltura, unico settore a fare segnare una riduzione del valore aggiunto nei campi con un brusco crollo del 6,7 per cento rispetto allo scorso anno, a causa della siccità e del clima impazzito che ha devastato le campagne”. Il presidente ribadisce come in Puglia emergenza siccità sta provocando gravi danni ed effetti negativi sul valore aggiunto agricolo.

Puglia emergenza siccità, il clima impazzito ha influito ad aumentare i danni all’agricoltura

Il presidente della Coldiretti Puglia ha anche evidenziato come nella regione 232 comuni su 258 siano a rischio idrogeologico. Ad aumentare i danni al settore agricolo è stato anche il clima impazzito che ha determinato la maturazione precoce di numerosi prodotti rovinando il raccolto e facendo perdere i ricavi nella produzione.

Si è assistito a mimose sbocciate a gennaio, a mandorli e peschi in fiore a febbraio, a ciliegie nate a dicembre. Tutti questi cambiamenti repentini hanno reso vani gli sforzi degli agricoltori che si sono dovuti arrendere alla tropicalizzazione del clima e perdendo i costi sostenuti per portare avanti le piante. Visto il ripetersi di questi fenomeni, sempre più agricoltori fanno ricorso all’assicurazione, strumento ideale per una migliore gestione del rischio. Anche il servizio di assistenza tecnica alle aziende per la difesa delle colture dalle avversità meteoriche è stato potenziato, al fine di riconoscere agli imprenditori agricoli un ruolo fondamentale nella gestione del territorio, delle aree rurali e dell’ambiente.