Home » Festa di Ognissanti tradizione antica Pugliese

Festa di Ognissanti tradizione antica Pugliese

La Festa di Ognissanti è una tradizione antica che nasce alle radici della Cristianità. Durante questa giornata speciale dove tutti gli abitanti della città si riuniscono per la  celebrazione di tutti i santi, anche quelli non canonizzati.

La festa cade il 1° novembre e precede quella dei Morti che è il 2 novembre. Come in tutte le altre regioni d’Italia, anche in Puglia vi sono diverse usanze legate alla Festa di Ognissanti che si mescolano a quelle straniere come la Festa di Halloween, ormai nota in tutto il mondo.

La Festa di Halloween, ora mai diventata famosissima anche in Italia infatti, diffusa negli Stati Uniti, oggi si festeggia anche in Puglia e tra i dolci tradizionali si vedono anche deliziose zucche scolpite dalle diverse forme. Eppure, la tradizione pugliese della festa di Halloween ha origini più antiche, anche se era nota con nomi differenti.

Infatti, anticamente come da tradizione era consueta abitudine nel Subappennino Dauno svuotare le zucche e scolpirle dando loro la forma di un teschio. All’interno delle stesse zucche venivano messe delle candele per illuminare il teschio, un momento molto suggestivo.

Festa di Ognissanti con vigilia tipica di Halloween

A ricordare questa antica e bellissima tradizione legata alla Festa di Ognissanti sono gli anziani di tutto il paese e non solo che ricordano la cadenza alla vigilia della festa. Gli anziani ricordano anche che un tempo si celebrava la festa con le “cocce priatorje”, ovvero le zucche, e accendevano ad ogni incrocio un falò di rami di ginestre.

La festa però non si chiamava halloween ma “fuuc acost”. Con la diffusione della festa di Halloween, celebrfata proprio alla vigilia degli ognissanti, anche in Puglia le strade si tingono di macabro e l’usanza, molto amata dai più piccoli, è quella di spaventare gli adulti con il detto “dolcetto o scherzetto”.