Home » La Storia di San Michele Arcangelo

La Storia di San Michele Arcangelo

Monte Sant’Angelo è un luogo stupendo situato sul Gargano, in Puglia, nella provincia di Foggia. Conosciuto anche come San Michele Arcangelo, attorno a questo monte aleggia una leggenda che viene tramandata ormai da secoli: pare che l’Arcangelo Michele apparve più volte ai pastori di quella zona e da questo prese il nome di Monte Sant’Angelo.

La leggenda narra che l’Arcangelo Michele apparve per la prima volta in una piccola grotta vicina al Lago di Varano, dove oggi sorge un santuario rupestre. L’Arcangelo Michele apparve anche nella grotta di Monte Sant’Angelo e per questo oggi è una delle mete più gettonate e frequentate dai fedeli di tutto il mondo. Situato vicino a San Giovanni Rotondo, chi viene a trovare Padre Pio in genere fa una tappa a Monte Sant’Angelo.

Sempre secondo la leggenda, la località fu scelta da San Michele Arcangelo per sconfiggere il maligno. Durante il mese di settembre ha luogo un pellegrinaggio in onore del santo: i fedeli, giunti alla grotta, si inginocchiano e così prostrati percorrono l’ultimo tratto che li conduce al santuario presente nel sotterraneo della grotta. La grotta e il santuario sono accessibili a tutti e i fedeli vi si radunano per raccogliersi in preghiera.